Racing

Mivv, DNA vincente

Per un’azienda leader nella produzione di impianti di scarico è fondamentale possedere cromosomi racing, che portino con sé le esperienze raccolte sui circuiti di tutto il mondo. Soltanto così si è in grado di garantire un livello di prestazioni al top anche sui prodotti destinati all’utente stradale.

Da più di 40 anni noi di Mivv scriviamo la colonna sonora delle motociclette di maggior successo.
E, dal principio di questa avventura, uno dei punti saldi della nostra filosofia è stato il coinvolgimento con il mondo racing.

Per un’azienda che desideri raggiungere livelli di eccellenza in un campo come il nostro, è imprescindibile un impegno nel mondo delle corse.
Solo così infatti, testando e sviluppando i prodotti nelle condizioni più gravose, si acquisiscono le competenze e l’esperienza necessarie a realizzare prodotti capaci di offrire il massimo anche nelle condizioni di guida di tutti i giorni.

I risultati non hanno tardato a premiare questa visione. Quello più prestigioso è stato senza dubbio il titolo nella MotoGP, vinto nel 2006 con Hayden, ma quello del quale siamo più orgogliosi è l’apprezzamento e il consenso di migliaia di motociclisti che, ogni anno, scelgono uno scarico Mivv per migliorare le prestazioni della loro motocicletta.

Mivv in MotoGP

La nostra presenza nella massima categoria motociclistica ha avuto come punta di diamante il Team Honda Repsol, con il quale abbiamo mantenuto una partnership dal 2006 al 2010. In questi anni la squadra ha portato a casa, nelle classifiche piloti, il campionato vinto da Nicky Hayden e due secondi e due terzi posti grazie al fortissimo Dani Pedrosa. Nel periodo della nostra collaborazione è inoltre avvenuto l’avvicendamento tra Hayden e Dovizioso e tra il 2006 e il 2007 l’abbandono delle RC211V, sostituite dalle nuove RC212V.

REPSOL HONDA TEAM – STAGIONE 2006

Si parte subito fortissimo: il Campionato 2006 vede la conquista del titolo da parte di Nicky Hayden. Il suo compagno di team è Dani Pedrosa, già campione del mondo nella classe 250.
Nicky guida il campionato per buona parte della stagione. Lo stop arriva al GP del Portogallo, a seguito di un incidente che oltre a lui coinvolge il suo compagno di team: Rossi si riprende la prima posizione in Campionato. Tutto si gioca all’ultima gara, che vede la clamorosa caduta di Rossi al 5° giro: il terzo posto conquistato da Hayden gli consente di diventare Campione del Mondo. Pedrosa chiude il Campionato al 5° posto, con 2 vittorie di gara e altri 5 podi. All’Eicma 2006 il pilota americano viene osannato allo stand Mivv, dove per l’occasione vengono preparati un podio e un’intervista aperta al pubblico.
Durante il primo anno di collaborazione Mivv supporta al meglio le necessità del team. La vittoria nel Mondiale ripaga gli sforzi compiuti durante la stagione agonistica. Viene sviluppato per il mercato aftermarket stradale lo scarico GP, sfruttando l’esperienza acquisita nel motomondiale.

 

 

REPSOL HONDA TEAM – STAGIONE 2007

La stessa coppia di piloti viene confermata nella stagione 2007. Da quest’anno il team inizia ad utilizzare la nuova Honda RC212V 800cc, per uniformarsi alle nuove regole della FIM, che hanno abbassato la cilindrata da 990 a 800 cc. La moto inizialmente non ha il successo sperato, ma per fortuna, grazie agli sviluppi, le prestazioni migliorano con il prosieguo delle gare.
Pedrosa ottiene due vittorie, alle quali si aggiungono altri 6 podi, e termina la stagione al 2° posto, alle spalle di Casey Stoner. Con i suoi 4 terzi posti Hayden chiude 8° la classifica piloti. Honda e il team Repsol conquistano il 2° posto nelle classifiche Costruttori e Squadre.
Mivv collabora al meglio con il team Honda Repsol, sulla scia di quanto fatto l’anno precedente. Viene sviluppato per il mercato aftermarket stradale lo scarico Suono, frutto di un intenso e innovativo studio sul design.

 

 

REPSOL HONDA TEAM – STAGIONE 2008

Per il terzo anno consecutivo in sella alle Honda ufficiali ci sono Pedrosa e Hayden. Qualche cambiamento avviene a livello di staff: i due capi meccanici sono Mike Leitner e Pete Benson, mentre Kazuhiko Yamano diventa responsabile del team. Da segnalare il cambio degli pneumatici da parte di Pedrosa nel corso della stagione; il passaggio a Bridgestone porta alla creazione di una parete divisoria tra Dani e Nicky all’interno del box, per evitare l’osservazione dei dati sulle gomme. Una soluzione simile si era già vista, a inizio stagione, tra Rossi e il suo compagno/rivale Lorenzo.
L’Honda Repsol Team raccoglie a fine campionato un 3° posto sia nella classifica piloti (con Dani Pedrosa che conquista 2 vittorie e sale su altri 9 podi) che in quella Costruttori. Meglio fa il Team nella Classifica squadre, dove si posiziona al 2° posto. Non brilla Nicky Hayden, che sale sul podio soltanto due volte, con un 2° e un 3° posto.
Anche in questa stagione è continuo l’impegno di Mivv, sempre disponibile a soddisfare le varie esigenze del team.

 

 

REPSOL HONDA TEAM – STAGIONE 2009

È il Campionato che segna il cambio di guardia tra lo statunitense Hayden e l’italiano Andrea Dovizioso, mentre Pedrosa mantiene il suo posto nel Team. Questa edizione della MotoGP avrebbe dovuto ospitare 18 gare con l’ingresso del Gran Premio d’Ungheria, rinviato per due anni successivi e poi rimpiazzato dal GP d’Aragona.
I risultati finali premiano anche il Team HRC/Honda Repsol, con un bel 2° posto in classifica costruttori e squadre, mentre i due piloti devono accontentarsi di un 3° posto in classifica per quanto riguarda Pedrosa, che conquista 2 vittorie e altre 9 presenze sul podio. Il Dovi chiude la stagione con una vittoria e alcuni buoni piazzamenti, assicurandosi il 6° posto nella classifica generale.
La collaborazione tra Mivv e il team Honda Repsol è intensa come nelle precedenti stagioni.

 

 

REPSOL HONDA TEAM – STAGIONE 2010

Per il 2010 la squadra resta immutata. Da ricordare in questa stagione il debutto della classe Moto2, che sostituisce la 250. Il motomondiale viene funestato dalla morte del pilota Shoya Tomizawa, travolto in un incidente da De Angelis e Redding sul circuito di Misano.
Tornando al Repsol Honda Team, entrambi i piloti ufficiali finiscono nella Top 5: Pedrosa si prende il 2° posto con 4 vittorie e ben 5 secondi posti. Dovizioso si classifica al 5° posto: nessuna vittoria per lui, ma arriva al traguardo quasi sempre nelle primissime posizioni. Esattamente come nell’anno precedente, il 2° posto nelle classifiche Costruttori e squadre è ampiamente meritato dal Team.
Anche da parte di Mivv c’è soddisfazione per i risultati ottenuti in questa stagione. Viene sviluppato per il mercato aftermarket stradale lo scarico Speed Edge, dal design “Intelligente” e in grado di accostarsi al massimo al telaio delle moto.

 

 

Mivv in Moto2

Mivv si è impegnata a livello tecnico anche nella Moto2, sin dalla sua nascita. La nuova classe ha debuttato nel 2010, sostituendo la 250, superata dalla cancellazione del limite di cilindrata e da regole finalizzate a garantire un minor impegno economico da parte dei team (tutte le moto montano un motore fornito da Honda, derivato dalla CBR 600 RR).
Nel corso di diverse stagioni Mivv ha firmato partnership con WTR Team, Sag Team, Speed Up Team, Italtrans Team, Stop and Go Racing Team.

WTR TEAM – STAGIONE 2010

Lo scarico Mivv svetta sulla AT02-2.0 costruita da ADV Advance Technology per il team sammarinese WTR. Il pilota impegnato nel primo campionato della nuova categoria è il francese Valentin Debise.

 

 

SAG TEAM – STAGIONE 2010

Il team corre con il thailandese Ratthapark Wilairot e lo spagnolo Ricky Cardus. Mivv realizza l’impianto di scarico per le Bimota HB4 del team. I piloti alla partenza del campionato sono moltissimi: Wilairot chiude la classifica al 22° posto, collezionando nel corso della stagione qualche buon risultato di gara. Nella classifica piloti il costruttore Bimota si guadagna il 10° posto.

 

 

TEAM ITALTRANS S.T.R. – STAGIONE 2010

Il team si presenta al pubblico del motomondiale con il pilota italiano Roby Rolfo e il venezuelano Robertino Pietri. Il primo ha grande esperienza in pista, e questo gli permette di farsi strada nell’affollata Moto2, chiudendo la stagione al 14° posto, con un 1° e un 3° posto all’attivo. Le moto utilizzate sono le MMX della svizzera Suter (miglior costruttore del campionato 2010).

 

 

TEAM FIMMCO SPEED UP – STAGIONE 2010

L’impegno di Mivv nel corso della prima stagione della Moto2 è su più fronti. Alle partnership tecniche si aggiunge infatti anche questo team, per il quale corrono due piloti davvero talentuosi: l’italiano Andrea Iannone e l’ungherese Gábor Talmácsi. La squadra ottiene risultati entusiasmanti con la moto S10, basata su un telaio FTR M210. Il fortissimo Andrea Iannone (3 vittorie, 2 secondi posti, 3 terzi posti e 5 pole position) conquista il 3° posto nella classifica generale, seguito dal suo compagno Gábor Talmácsi, che si porta a casa il 6° posto. Anche grazie a Mivv, Speed Up sale sul terzo gradino del podio Costruttori.

 

 

SAG TEAM FTR – STAGIONE 2011

Stagione difficile per questo team, nonostante l’utilizzo delle ottime FTR M211. I due piloti, il giovane colombiano Santiago Hernandez e il veterano thailandese Ratthapark Wilairot, non fanno grandi cose. Wilairot guadagna qualche punto, ma è condizionato dai postumi di un grave incidente stradale che lo ha costretto a un lungo ricovero ospedaliero. Il costruttore FTR è comunque 3° nella classifica stagionale.

 

 

SAG TEAM STOP AND GO RACING – STAGIONE 2012

L’impegno di Mivv nella Moto2 cresce ancora. Nel 2012 viene siglato l’accordo di partnership tecnica con il Team Stop and Go Racing, guidato da Eduardo Perales. I circuiti del motomondiale sono il banco di prova migliore per un produttore di scarichi; tutta l’esperienza acquisita viene infatti declinata sulle produzioni stradali aftermarket.
In pista “con Mivv” sono le FTR M212 guidate dallo svizzero Marco Colandrea e da Angel Rodriguez con la Bimota HB4. FTR mantiene la sua posizione nella Top 5 dei costruttori.